Pornografia per la verifica dell'età Francia

Verifica dell'età

sfondo

Guardando indietro al 2020, sembrava chiaro che la verifica dell'età per la pornografia, imposta dalla legge nazionale, si stava avvicinando al punto di realtà pratica.

Il Regno Unito si era avvicinato all'attuazione della verifica dell'età alla fine del 2019. Il Parlamento aveva già approvato la legge ed era stato nominato un regolatore del settore. Ma il governo del Regno Unito ha deciso di cambiare idea all'ultimo momento. Lo ha fatto, si pensa, di fronte a un'elezione generale in cui c'era una percepita mancanza di consenso da parte degli elettori. Il motivo ufficiale addotto per il cambiamento era che la legge approvata non includeva la pornografia a cui si accedeva tramite i social media. Questa era una critica fattuale, ma ignorava il ruolo molto più ampio che i fornitori di pornografia commerciale hanno nel fornire la maggior parte dei contenuti pornografici consumati dai bambini.

Progresso corrente

In tutto il mondo i progressi verso la verifica dell'età sono rimasti lenti. Sul lato positivo, la consapevolezza sta crescendo poiché sempre più governi riconoscono che l'uso della pornografia da parte dei bambini è un problema reale. Sta portando a una serie di conseguenze negative. In molti paesi stanno comparendo ricerche migliori che coinvolgono i giovani locali. Ciò rende l'importanza della verifica dell'età per i futuri elettori molto più pertinente. Una volta che i governi si sono convinti che è necessaria un'azione, le domande ruotano attorno a come legiferare. A questo punto possono considerare esattamente quale tipo di schema implementare.

D'altra parte, non tutti i governi sono convinti che la verifica dell'età sia auspicabile o pratica. In alcuni paesi stiamo assistendo all'attuazione di altre misure di protezione dell'infanzia come priorità prima o più alta. Un esempio è il divieto di creazione e visualizzazione di materiale pedopornografico, noto anche come CSAM.

Anche le iniziative educative che mettono in evidenza i potenziali rischi dell'uso della pornografia hanno un posto nella politica del governo. Tutti i progressi verso la protezione dei bambini devono essere applauditi. Tuttavia, la verifica dell'età rimane lo strumento che probabilmente avrà il maggiore impatto sulla vita del maggior numero di bambini.

In questa sezione del sito web di The Reward Foundation offriamo una panoramica della situazione attuale in molte nazioni.

Se sei a conoscenza di progressi nella verifica dell'età in altri paesi, inviami un'e-mail a darryl@rewardfoundation.org.

La nostra metodologia?

Secondo l' Nazioni unite ci sono attualmente 193 paesi nel mondo. Sulla base di ciò che la Reward Foundation ha appreso dalla conferenza sulla verifica dell'età del 2020, insieme all'intelligence di John Carr, ho invitato i rappresentanti di 26 paesi a contribuire con rapporti aggiornati. I colleghi di 16 paesi hanno risposto con informazioni sufficienti per permettermi di includerli in questo rapporto.

Si prega di notare che questo è un esempio di convenienza. Non è controllato in modo casuale, equilibrato o scientifico. Non esiste alcuna relazione tra la quantità di pornografia visualizzata in un paese e il fatto che sia inclusa o meno in questo rapporto. Ad esempio, gli Stati Uniti sono il paese che consuma il maggior volume di pornografia. Non c'è appetito politico attuale a livello federale per la verifica dell'età negli Stati Uniti. Quindi non l'abbiamo perseguito per questa relazione.

Puoi anche vedere il rapporto del Conferenza 2020 anche sul nostro sito web.

Verifica dell'età in tutto il mondo

Per aiutare a rendere più chiaro il quadro generale, ho raggruppato ciò che ho appreso sulla verifica dell'età in due grandi categorie. Per favore, non considerare definitivo il mio posizionamento dei paesi nel secondo gruppo. In molti casi c'è stato un difficile giudizio in quanto lo sviluppo dell'interesse e dell'impegno da parte dei politici può cambiare drasticamente in un tempo molto breve. I paesi sono elencati in ordine alfabetico all'interno di ciascun gruppo. I rapporti variano molto in lunghezza a seconda di ciò che sta accadendo intorno alla verifica dell'età. Ho dedicato più tempo a iniziative nazionali che ritengo possano supportare una riflessione più ampia sulla verifica dell'età. Ho anche incluso informazioni su altre iniziative di protezione dell'infanzia e sulla crescente disponibilità di rapporti di ricerca specifici per i singoli paesi.

Il gruppo 1 è costituito da quei paesi in cui il governo è attivo nel passaggio all'adozione di leggi sulla verifica dell'età. Ho inserito Australia, Canada, Germania, Nuova Zelanda, Filippine, Polonia e Regno Unito in questo gruppo.

Il gruppo 2 è composto da paesi in cui la verifica dell'età deve ancora guadagnare terreno nell'agenda politica. Ho inserito Albania, Danimarca, Finlandia, Ungheria, Islanda, Italia, Spagna, Svezia e Ucraina in questo gruppo.

La verifica dell'età può aiutarci ad andare avanti collettivamente per proteggere i bambini attraverso iniziative legali efficaci.

Stampa Friendly, PDF e Email