Schermata di Pornhub sul telefono

"Comportamento sessuale compulsivo" classificato come disturbo della salute mentale dall'Organizzazione mondiale della sanità

adminaccount888 Ultime notizie

Di seguito sono riportate alcune note autorevoli per giornalisti e pubblico in generale sulla nuova categoria diagnostica. Ecco un breve riassunto in a blog.

Su 18th June 2018, gli autori dell'Organizzazione Mondiale della Sanità della Classificazione Internazionale delle Malattie, 11th Revisione, diffondere un comunicato stampa che annuncia che la versione di implementazione del prossimo ICD-11 è ora disponibile online. Comprendeva il Disturbo del Comportamento Sessuale Compulsivo (CSBD) per la prima volta. Nonostante alcune voci fuorvianti al contrario, non è vero che l'OMS abbia rifiutato la "dipendenza dal porno" o la "dipendenza dal sesso".

Il comportamento sessuale compulsivo è stato chiamato da una varietà di nomi nel corso degli anni: "ipersessualità", "dipendenza da porno", "dipendenza dal sesso", "comportamento sessuale fuori controllo" e così via. Nel suo ultimo catalogo di malattie, l'OMS fa un passo verso la legittimazione del disturbo riconoscendo il "Disturbo del comportamento sessuale compulsivo" (CSBD) come una malattia mentale. Secondo l'esperto dell'OMS Geoffrey Reed, la nuova diagnosi CSBD "consente alle persone di sapere di avere" una vera condizione "e di cercare un trattamento".

  • Il comunicato stampa può essere visto sul sito dell'OMS qui. Per comodità, lo abbiamo riprodotto completamente qui sotto.
  • Il comunicato stampa ICD-11 menziona l'aggiunta del gioco come un disturbo della salute mentale e come l'incongruenza di genere è ora categorizzata.
  • lo fa non menzionare un'altra nuova diagnosi: "Disturbo del comportamento sessuale compulsivo"Che appare nei" Disordini del controllo dell'impulso ".
  • Il "Note di rilascio"Sotto ogni diagnosi includi questa affermazione: "La struttura del codice per l'ICD-11 MMS è stabile."
  • Ecco il testo finale della diagnosi "Disturbo del comportamento sessuale compulsivo":

Disturbo del comportamento sessuale compulsivo Organizzazione mondiale della sanità

Diagnosi

Il disturbo del comportamento sessuale compulsivo [6C72], infine, offre agli operatori sanitari una diagnosi formale e evidente per incapacità di controllare il comportamento sessuale nonostante le conseguenze negative. L'effettiva implementazione dei nuovi codici differisce ovunque, ma l'importante è che gli esperti di salute del mondo abbiano concordato sul fatto che il comportamento sessuale compulsivo meriti una diagnosi. È un termine generico che può essere usato per chiunque soddisfi i suoi criteri. "Comportamento sessuale compulsivo" viene anche definito "dipendenza sessuale o ipersessualità" secondo l'esperto di diagnostica Jon E. Grant, JD, MD, MPH in Psichiatria corrente (Febbraio 2018: p.3). La nuova diagnosi CSBD può anche essere utilizzata per diagnosticare i soggetti con gravi sintomi correlati all'uso della pornografia su Internet.

Più del 80% di persone con comportamenti sessuali compulsivi riportano un uso eccessivo o problematico della pornografia.

"L'uso problematico della pornografia può rappresentare una manifestazione preminente dell'ipersessualità (anche indicata come compulsività sessuale, dipendenza sessuale o comportamento sessuale eccessivo in letteratura - Kafka, 2010; Karila et al., 2014; Wéry & Billieux, 2017) perché in diversi studi più del 80% di persone con ipersessualità ha riportato un uso eccessivo / problematico della pornografia (Kafka, 2010; Reid et al., 2012) ". (Bőthe et al. 2018: 2)

Manuali diagnostici come l'OMS Classificazione internazionale delle malattie (ICD-11) e l'American Psychiatry Association Manuale diagnostico e statistico della salute mentale (DSM-5) non etichettare le condizioni di salute mentale come "Dipendenze" di per sé. Preferiscono usare il termine "disturbo".

Una diagnosi di "comportamento sessuale compulsivo" deriva da un modello di incapacità di controllare impulsi o impulsi sessuali intensi, con conseguente comportamento sessuale ripetitivo per un lungo periodo di tempo (ad esempio, 6 mesi o più).

Fare una diagnosi di Disturbo del comportamento sessuale compulsivo

I primi critici erano preoccupati che qualsiasi diagnosi formale sarebbe stata utilizzata per patologizzare le minoranze sessuali e le pratiche sessuali alternative. Tuttavia, per soddisfare i criteri diagnostici per la CSBD, il comportamento problematico deve causare disagio marcato persistente o menomazione significativa in aree di funzionamento personali, familiari, sociali, educative, professionali o di altro tipo. In altre parole, la nuova diagnosi non diagnostica i pazienti in base a che cosa comportamento sessuale in cui si impegnano liberamente. Diagnostica i pazienti in base a problemi e disagio persistenti. Se il comportamento sessuale, qualunque sia la forma, non porta a nessuna delle due, la nuova diagnosi non si applica.

Altri critici hanno avvertito che una diagnosi CSBD potrebbe portare a diagnosi errate da parte dei pazienti il ​​cui comportamento non era, in effetti, compulsivo e il cui disagio era dovuto al giudizio morale da parte del paziente o del professionista. Per prevenire tali esiti, la nuova diagnosi prevede che "l'angoscia che è interamente correlata a giudizi morali e disapprovazione su impulsi sessuali, impulsi o comportamenti non è sufficiente." In altre parole, un paziente deve essere effettivamente incapace di controllare gli impulsi ed essere impegnarsi in comportamenti sessuali ripetitivi che sono diventati problematici.

Dibattito dei manuali di diagnostica

C'è stato molto dibattito in vista della pubblicazione della nuova classificazione in ICD-11. Il disturbo del comportamento sessuale compulsivo (riferito in pratica come disturbo dell'ipersessuale) è stato considerato per l'inclusione in DSM-5 ma alla fine escluso. Secondo i principali neuroscienziati, "Questa esclusione ha ostacolato la prevenzione, la ricerca e gli sforzi terapeutici e ha lasciato i clinici senza una diagnosi formale per il disturbo del comportamento sessuale compulsivo." (Potenza et al. 2017)

Per ora, la categoria principale della nuova diagnosi CSBD è Disordini del controllo degli impulsi, che include diagnosi come Pyromania [6C70], Kleptomania [6C71] e Intermittent Explosive Disorder [6C73]. Eppure rimangono dubbi sulla categoria ideale. Come il neuroscienziato Yale Marc Potenza MD PhD e Mateusz Gola PhD, ricercatore presso l'Accademia polacca delle scienze e l'Università della California, San Diego sottolineano, "L'attuale proposta di classificare il disturbo da CSB come un disturbo del controllo degli impulsi è controverso in quanto i modelli alternativi sono stati proposto ... Vi sono dati che suggeriscono che CSB condivide molte funzioni con dipendenze. "(Kraus et al 2018)

Potrebbe valere la pena notare che ICD-11 include diagnosi di Disturbo del gioco d'azzardo sotto entrambi i Disturbi dovuti a Comportamenti di dipendenza e sotto Disturbi del Controllo dell'Impulso. Pertanto, la categorizzazione dei disturbi non deve sempre escludersi a vicenda (Bőthe et al. 2018: 2). La classificazione può anche cambiare nel tempo. Il disturbo del gioco d'azzardo era originariamente classificato come disturbo dell'impulso sia nel DSM-IV che nell'ICD-10, ma sulla base dei progressi nella comprensione empirica, il disturbo del gioco d'azzardo è stato riclassificato come "Disturbo correlato alla sostanza e dipendenza" (DSM-5) e un "Disturbo dovuto a comportamenti di dipendenza" (ICD-11). È possibile che questa nuova diagnosi CSBD possa seguire un corso di sviluppo simile a quello del disturbo da gioco.

Indipendentemente dal modo in cui questa discussione si evolve nel tempo, l'attuale inclusione di CSBD nell'ICD-11 fornisce un benvenuto e necessario riconoscimento del fatto che ci sono persone che hanno bisogno di un intervento clinico efficace per aiutarli a negoziare meglio il loro comportamento sessuale e le sue conseguenze. Inoltre faciliterà la tanto necessaria ricerca futura sul comportamento sessuale problematico.

"Sarebbe importante considerare in che modo il DSM e la classificazione internazionale delle malattie (ICD) operano rispetto ai processi di definizione e classificazione. Nel farlo, pensiamo che sia importante concentrarsi sul disturbo del gioco d'azzardo (noto anche come gioco d'azzardo patologico) e su come è stato considerato in DSM-IV e DSM-5 (così come in ICD-10 e nel prossimo ICD-11). Nel DSM-IV, il gioco d'azzardo patologico è stato classificato come "Disturbo del controllo dell'impulso non classificato altrove". Nel DSM-5 è stato riclassificato come "Disturbo correlato alla sostanza e dipendenza" .... "Un approccio simile dovrebbe essere applicato al CSB, che viene attualmente considerato per l'inclusione come disturbo del controllo degli impulsi in ICD-11 (Grant et al., 2014; Kraus et al., 2018)”. Queste citazioni sono tratte da Gola e Potenza 2018.

Trattamento

Sulla scia del Organizzazione Mondiale della Sanità (CHI) classificando i disturbi del gioco e CSBD come condizioni di salute mentale, a relazione nella Custode giornale ha dichiarato che un ospedale di Londra si sta preparando a lanciare il primo centro di dipendenza da Internet finanziato dal National Health Service per giovani e adulti. I terapeuti sessuali altrove hanno visto un aumento di giovani clienti che usano compulsivamente le app per appuntamenti e le chat room online, e di conseguenza soffrono di problemi di salute mentale.

Secondo Mateusz Gola PhD, ricercatore presso l'Accademia polacca delle scienze e presso l'Università della California a San Diego, la nuova diagnosi CSBD ha anche altri vantaggi. "Stabilisce chiari criteri diagnostici. Inoltre, psicologi clinici e psichiatri in formazione studieranno ora il disturbo. Senza la diagnosi formale del CSBD, molti clinici non erano informati sui problemi del comportamento sessuale compulsivo. Alla fine, questa diagnosi potrebbe anche dare a più pazienti l'accesso a un trattamento coperto dall'assicurazione. "Gola ha aggiunto che, la nuova diagnosi," non risolve il problema di come trattare efficacemente il CSBD, ma consente studi più coerenti, portando potenzialmente a approcci standardizzati e affidabili. "

Aumento dell'accesso per i pazienti

Shane W. Kraus, Ph.D. Assistente alla cattedra di Psichiatria e direttore della Clinica delle dipendenze comportamentali all'Edith Nourse Rogers Memorial Veterans Hospital, University of Massachusetts Medical School ha detto in merito alla nuova categoria diagnostica: "Questo è un primo passo positivo. L'inclusione di CSBD in ICD-11 aumenterebbe probabilmente l'accesso alle cure per i pazienti (a livello internazionale e negli Stati Uniti). Inoltre, l'inclusione accrescerebbe anche i finanziamenti per la ricerca, storicamente focalizzati su malattie diagnostiche diagnosticate. Inoltre, penso che ridurrebbe la stigmatizzazione per le persone colpite e aumenterebbe la formazione di più fornitori sulla questione ".

Formazione degli operatori sanitari

Uno scopo esplicito della recente versione di ICD-11 è consentire ai paesi di formare professionisti della salute sulle diagnosi del manuale. I ricercatori hanno anche esortato i medici e i consulenti a diventare formati e a comprendere meglio i comportamenti sessuali compulsivi:

"È anche importante che gli operatori sanitari (ad esempio, medici e consulenti) dai quali gli individui possano cercare aiuto abbiano familiarità con i CSB. Durante i nostri studi che coinvolgono più soggetti 3,000 in cerca di trattamento per CSB, abbiamo spesso sentito dire che le persone che soffrono di CSB incontrano più ostacoli durante la loro ricerca di aiuto o in contatto con medici (Dhuffar e Griffiths, 2016). I pazienti riferiscono che i medici possono evitare l'argomento, affermano che tali problemi non esistono, o suggeriscono che si ha un alto impulso sessuale, e dovrebbero accettarlo invece di trattare (nonostante ciò per questi individui, i CSB possono sentirsi ego-distonici e condurre a molteplici conseguenze negative). Riteniamo che i criteri ben definiti per il disturbo da CSB promuoveranno gli sforzi educativi incluso lo sviluppo di programmi di formazione su come valutare e trattare le persone con sintomi di disturbo da CSB. Speriamo che tali programmi diventino parte della formazione clinica per psicologi, psichiatri e altri fornitori di servizi di assistenza per la salute mentale, così come altri fornitori di cure tra cui i fornitori di cure primarie, come i medici generici. "(Kraus et al 2018)

La Fondazione Premio

Il sito Fondazione premio è un ente educativo pioneristico che rende la scienza del sesso e dell'amore accessibile a un vasto pubblico. Il nostro obiettivo è l'impatto della pornografia su Internet su adolescenti e giovani adulti. Siamo stati accreditati dal Royal College of General Practitioners di Londra per organizzare workshop 1-day per professionisti sull'impatto della pornografia su Internet sulla salute mentale e fisica. Questo sostiene gli obiettivi dell'Organizzazione Mondiale della Sanità il cui comunicato stampa qui sotto enfatizza la necessità di formazione tra professionisti. Insegniamo anche nelle scuole e forniremo piani di lezioni e formazione per gli insegnanti entro la fine dell'anno. Offriamo servizi di consulenza a organizzazioni che desiderano sviluppare programmi di sensibilizzazione contro i danni da pornografia.

Per interviste o ulteriori informazioni incluse le copie complete delle fonti citate, si prega di contattare info@rewardfoundation.org.

NOTA

Testo completo del Comunicato stampa ICD-11.

L'OMS pubblica la nuova classificazione internazionale delle malattie (ICD 11) 18 June 2018 Comunicato stampa Ginevra

L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) sta pubblicando la sua nuova classificazione internazionale delle malattie (ICD-11).

L'ICD è la base per identificare le tendenze e le statistiche sulla salute in tutto il mondo e contiene i codici unici 55 000 per lesioni, malattie e cause di morte. Fornisce un linguaggio comune che consente agli operatori sanitari di condividere informazioni sanitarie in tutto il mondo.

"L'ICD è un prodotto di cui l'OMS è veramente orgogliosa", afferma il dott. Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'OMS. "Ci permette di capire così tanto su ciò che rende le persone ammalarsi e morire, e di agire per prevenire la sofferenza e salvare vite umane".

ICD-11, che ha avuto più di un decennio di lavoro, offre miglioramenti significativi rispetto alle versioni precedenti. Per la prima volta, è completamente elettronico e ha un formato molto più user-friendly. E c'è stato un coinvolgimento senza precedenti degli operatori sanitari che hanno partecipato a riunioni di collaborazione e hanno presentato proposte. Il team di ICD nel quartier generale dell'OMS ha ricevuto proposte di revisione 10 000.

ICD-11 sarà presentato all'Assemblea mondiale della sanità in maggio 2019 per l'adozione da parte degli Stati membri e entrerà in vigore su 1 gennaio 2022. Questa versione è un'anteprima anticipata che consentirà ai Paesi di pianificare come utilizzare la nuova versione, preparare le traduzioni e formare professionisti della salute in tutto il paese.

L'ICD è utilizzato anche dagli assicuratori malattia i cui rimborsi dipendono dalla codifica ICD; gestori del programma sanitario nazionale; specialisti della raccolta dati; e altri che monitorano i progressi nella salute globale e determinano l'allocazione delle risorse sanitarie.

Il nuovo ICD-11 riflette anche i progressi nella medicina e i progressi nella comprensione scientifica. Ad esempio, i codici relativi alla resistenza antimicrobica sono più strettamente in linea con il sistema globale di sorveglianza della resistenza antimicrobica (GLASS). ICD-11 è anche in grado di catturare meglio i dati relativi alla sicurezza nell'assistenza sanitaria, il che significa che gli eventi non necessari che possono danneggiare la salute, come i flussi di lavoro non sicuri negli ospedali, possono essere identificati e ridotti.

Il nuovo ICD include anche nuovi capitoli, uno sulla medicina tradizionale: sebbene milioni di persone utilizzino la medicina tradizionale in tutto il mondo, non è mai stato classificato in questo sistema. Un altro nuovo capitolo sulla salute sessuale riunisce le condizioni che precedentemente erano state classificate in altri modi (ad esempio l'incongruenza di genere era elencata in condizioni di salute mentale) o descritte in modo diverso. Il disturbo di gioco è stato aggiunto alla sezione sui disturbi da dipendenza.

"Un principio chiave in questa revisione è stato quello di semplificare la struttura di codifica e gli strumenti elettronici - questo consentirà ai professionisti sanitari di registrare più facilmente e completamente le condizioni", afferma il dott. Robert Jakob, Team Leader, Classifications Terminology and Standards, WHO.

La dott.ssa Lubna Alansari, Assistente alla direzione generale della Metrica e misurazione della salute, afferma: "L'ICD è una pietra miliare delle informazioni sulla salute e ICD-11 fornirà una visione aggiornata dei modelli di malattia".

Stampa Friendly, PDF e Email

Condividi questo articolo