Out of the Shadows: affrontare lo sfruttamento sessuale di ragazzi e uomini

adminaccount888 Ultime notizie

The Reward Foundation supporta il lavoro del Centro nazionale per lo sfruttamento sessuale (NCOSE) negli Stati Uniti. Hanno prodotto un eccellente riassunto della ricerca sullo sfruttamento sessuale di uomini e ragazzi chiamati Out of the Shadows.

Ecco un estratto dall'introduzione.

"Spesso trascurato, l'abuso e lo sfruttamento sessuale di ragazzi e uomini è un problema nazionale a lungo trascurato e festante. Eppure, ogni giorno i maschi sono sessualmente oggettivati; abusato sessualmente da bambini; aggredito sessualmente da adulti; usato nella produzione e danneggiato dall'uso della pornografia; sfruttato nella prostituzione; e sessualmente trafficate per alimentare la catena di approvvigionamento globale dello sfruttamento sessuale (cioè l'industria del sesso globale).

Poiché la società considera frequentemente l'abuso e lo sfruttamento sessuale come fenomeni che interessano esclusivamente le donne, le vittime maschili di traumi sessuali diventano non identificate, il loro dolore e la loro sofferenza incustoditi, la loro vittimizzazione non riconosciuta dal mondo che li circonda. Questo deve fermarsi. L'abuso e lo sfruttamento sessuale sono violazioni inaccettabili della dignità umana indipendentemente dal sesso.

Per questo motivo il Centro nazionale per lo sfruttamento sessuale sta lavorando per portare fuori dall'ombra questioni relative all'abuso e allo sfruttamento sessuale di uomini e ragazzi. Come parte di questo sforzo abbiamo iniziato a compilare risultati di ricerca che documentano i danni vissuti da ragazzi e uomini attraverso la vasta rete di abusi e sfruttamento sessuale. Le informazioni raccolte qui segnano l'inizio di quello che sarà il nostro sforzo in corso per far brillare i riflettori indispensabili e elevare il discorso sull'abuso e lo sfruttamento sessuale dei maschi. Si prega di controllare il NCOSE pagina web  periodicamente per gli aggiornamenti di questo documento. "

Stampa Friendly, PDF e Email

Condividi questo articolo