La pornografia influenza la salute

Questione di vita e morte?

adminaccount888 Ultime notizie

Quasi tutti i bambini hanno lo smartphone ora e anche da un'età sempre più giovane. Nel 2012 la percentuale di giovani di età compresa tra i 16 ei 19 anni con dispositivi Internet mobili era del 60% - nel 2016 era salita a oltre il 90%. Assillano i loro assistenti finché non sono esausti, cedono. I bambini affinano l'arte della difesa sostenendo di essere "lasciati indietro" o si sentono "strani" se non riescono a sfoggiare un nuovo smartphone brillante. È comprensibile che molti genitori impegnati adottino la linea di minor resistenza. Molti sperano anche, naturalmente, che le scuole si occupino dell'insegnamento delle lezioni necessarie e che il governo in qualche modo regolerà eventuali problemi potenziali. Questa speranza potrebbe essere mal riposta.

Recente ricerca pubblicata sulla rivista I computer in Human Behavior mostra che gli adolescenti sperimentano sintomi che imitano lo stress post traumatico se vengono privati ​​dei loro smartphone anche per un breve periodo di tempo. Questo è un trucco curioso giocato dal cervello per costringerci a ripetere un comportamento che abbiamo inconsciamente ritenuto prezioso per la nostra sopravvivenza. Sì, sembra che la nostra sopravvivenza fisica sia effettivamente minacciata. Ovviamente non è vero, ma l'urgenza di ripetere quel comportamento è guidata da neurochimici che ci motivano ad agire. Quello primario è la dopamina.

Il cervello non sa cosa siano la pornografia, i social media o il gioco. Semplicemente risponde ai livelli di stimolazione che ci spingono a ricompense che sembrano promuovere la sopravvivenza o inibire comportamenti che causano dolore. Molte attività piacevoli e sostanze dirottano quel sistema di ricompensa nel cervello. Questo è il motivo per cui l'alcol, il gioco d'azzardo, i videogiochi, il cibo spazzatura, le droghe e la pornografia su Internet possono impedirci di tornare più a lungo.

Naturalmente se continuiamo ad abbuffare su comportamenti e sostanze piacevoli, il cervello si adatta a dare la priorità a quei premi, escludendo altri comportamenti che potrebbero in realtà essere più importanti per il benessere e la sopravvivenza a lungo termine. Ad esempio, iniziamo ad apprezzare la visione di video pornografici mentre facciamo i compiti o impariamo l'arte creativa delle relazioni reali.

Solo prendendo coscienza delle sottili sollecitazioni fisiche possiamo iniziare a sperimentare strategie alternative per aiutarci ad evitare comportamenti che potremmo in seguito rimpiangere. Dieters può decidere in anticipo, ad esempio per evitare di stare vicino al tavolo del buffet ad una festa. I bevitori possono evitare il corridoio dell'alcool nel supermercato locale. Allo stesso modo, coloro che cercano di evitare di rispondere alle notifiche sul telefono o l'attrazione della sirena dei siti di pornografia e delle chat room si fermano per pianificare l'azione evitando così nuove risposte e abitudini.

Stampa Friendly, PDF e Email

Condividi questo articolo