giornale online

TRF nella stampa 2019

I giornalisti hanno scoperto The Reward Foundation e stanno spargendo la voce sul nostro lavoro, tra cui: le nostre lezioni sui rischi derivanti dalle abbuffate a lungo termine sul porno; la richiesta di un'educazione sessuale efficace e focalizzata sul cervello in tutte le scuole; necessità di formazione degli operatori sanitari del NHS sulla dipendenza dalla pornografia e il nostro contributo a riparazioni sulle disfunzioni sessuali indotte dal porno e sul disturbo del comportamento sessuale compulsivo. Questa pagina documenta la nostra apparizione sui giornali e online. Speriamo di pubblicare molte altre storie con il progredire del 2019.

Se vedi una storia su TRF che non abbiamo pubblicato, ti preghiamo di inviarci una nota a riguardo usando il modulo di contatto in fondo a questa pagina.

Ultime Stories

Funzionalità Vita e cultura, testo di Roisin Agnew. Pubblicato online il 9 dicembre 2019

L'ascesa pericolosa della difesa del "sesso duro" e cosa significa per le donne

Grace Millane, India Chipchase, Natalie Connolly: persino le narrazioni sessuali private delle donne vengono usate contro di loro nella morte

La violenza sessuale contro le donne è in aumento nel Regno Unito in modo allarmante e poco compreso. Si estende dall'uso delle storie sessuali personali delle donne durante i loro processi di omicidio fino alla divulgazione e all'uso improprio delle pratiche BDSM, spesso accusate dell'ubiquità del porno hardcore. Ciò che rimane poco chiaro è quale sia la causa di questa nuova ondata di violenza di genere, e come il coinvolgimento consensuale e crescente delle donne nelle forme estreme di sesso parli oggi di un problema di vasta portata all'interno del sesso.

 omicidio della 21enne backpacker britannica Grace Millane e il processo di alto profilo che seguì suscitò profonda preoccupazione, mettendo in evidenza il modo in cui le narrative sessuali private delle donne potevano essere usate contro di loro come parte di una difesa del "sesso duro".

Alla vigilia del suo 22esimo compleanno, Millane - che stava viaggiando con lo zaino in spalla in Nuova Zelanda - andò ad un appuntamento con un uomo che incontrò su Tinder. Dopo una notte fuori, i due sono tornati a casa sua dove ha continuato a strangolarla a morte durante il sesso. Sebbene la giuria abbia emesso un verdetto di colpevolezza il mese scorso, il processo stesso ha suscitato indignazione per il modo in cui la vita sessuale di Grace è stata presentata come prova contro di lei. La sua precedente partecipazione al BDSM e l'uso di app di appuntamenti fetish come Whiplr sono state usate come prova del fatto che le piacevano alcuni tipi di pratiche, il che implica che questo era un caso di "giochi sessuali andati male". Uno dei suoi ex fidanzati è stato persino chiamato dalla difesa per attestare che Grace era impegnata a soffocare per la gratificazione sessuale.

In tutto il Regno Unito nell'ultimo decennio, c'è stato un Aumento del 90% della difesa del "sesso duro"e negli ultimi cinque anni ha avuto successo in quasi la metà dei casi. Inorridito da questa tendenza emergente, l'attuario Fiona McKenzie ha creato Non possiamo acconsentire a questo, un gruppo di campagna che lavora per avere il "sesso duro" - o il cosiddetto "Tonalità 50'- difesa respinta dai tribunali britannici. Insieme al parlamentare laburista Harriet Harman, il gruppo sta cercando di aggiungere una clausola al Fattura di abuso domestico ciò renderebbe illegale per un uomo che ha ucciso una donna affermare di aver acconsentito alla violenza che ha causato la sua morte. I sostenitori della campagna sostengono che il consenso ad alcuni giochi sessuali non equivale al consenso all'omicidio, come dimostrato dal caso Millane. La difesa del "sesso violento" scoraggia inoltre le vittime di abusi sessuali a farsi avanti, nel timore che le loro vite sessuali vengano usate per vergognarle o biasimarle, cosa che è già troppo diffusa nel sistema giudiziario.

"Spesso non troverai nulla della persona che è morta al di là del loro nome e di queste oscure accuse" - Fiona McKenzie, non possiamo acconsentire a questa campagna

"Questa sembra essere una violenza maschile totalmente tradizionale contro le donne che sembra assolutamente in linea con una più ampia violenza contro le donne", afferma McKenzie. “Ma per qualche ragione nel sistema giudiziario criminale, e in qualche misura anche nei media quando viene riportato, si ritiene che le donne abbiano detto 'sì, voglio essere orribilmente ferita. Voglio essere ricoverato in ospedale dalla mia vita sessuale "."

"Spesso, non troverai nulla sulla persona che è morta oltre il loro nome e queste accuse accuse che ha acconsentito a tutti i tipi di attività sessuale prima di morire", ha continuato McKenzie. "Se stiamo andando indietro negli anni '90 e 2000, ci sono nomi di donne sparsi sui giornali sotto i titoli" mamma del sesso "," studentessa del BDSM "."

Affrontare le domande che circondano la complicata intersezione tra sesso e violenza è diventata una questione urgente, non solo perché le prove suggeriscono che è sempre più fatale per le donne, ma perché è una manifestazione di una diffusa confusione su come le persone sotto i 40 anni fanno sesso.

Che il sesso violento sia diventato popolare negli ultimi anni non è una novità per nessuno, eppure la politica sessuale alla base della sua prevalenza tra i giovani è ancora sconosciuta. Uno studio condotto da Savanta ComRes per BBC Radio 5 la scorsa settimana ha rivelato che il 38% delle donne di età inferiore ai 40 anni ha sperimentato schiaffi, soffocamenti o bavagli "indesiderati" durante il sesso consensuale. Il 42% di queste donne ha dichiarato di sentirsi "sotto pressione o costretto". La normalizzazione delle pratiche sessuali violente è spesso attribuita alla proliferazione del porno hardcore tra i giovani. Ma, secondo Mary Sharpe del Fondazione premio - un ente di beneficenza specializzato in pornografia e educazione sessuale - il porno condiziona allo stesso modo le donne a cercare "le cose ruvide per provare qualcosa".

"All'età di 25 anni, da giovane, probabilmente hai guardato 10 anni di porno hardcore", dice Sharpe a Dazed. Crede che l'attuale momento culturale incoraggi le donne a equiparare erroneamente la liberazione sessuale agli estremi sessuali - un fatto peggiorato quando i giovani hanno "interiorizzato che le donne vogliono essere picchiate". Il punto di confusione qui è che le donne non sono semplicemente vittime della cultura, ma che possono aver modellato insidiosamente i loro desideri, e condizionate a loro a cercare il sesso che spesso consiste nel rievocare una fantasia che non è interamente loro e li mette a rischio.

Il duro dibattito sul sesso fa anche un disservizio alla comunità BDSM e alle sue pratiche. Le persone hanno preso in prestito la sua estetica e il presunto "status deviante" senza adottare le regole e le linee guida sul consenso e sulla sicurezza a cui la comunità è vincolata. Essere portati nel mainstream dal (inevitabilmente terribile) Tonalità 50 effetto ha solo incoraggiato l'appropriazione indebita e la falsa rappresentazione della cultura e della comunità BDSM, che è estremamente rispettosa delle regole: il consenso è alla base della cultura perversa e, se lo fai in modo sano e sicuro, puoi scegliere di entrare o uscire in qualsiasi momento .

"È ancora difficile dire cosa dice questa ondata di violenza sessuale contro le donne e come è stata difesa su di noi e sul momento attuale, ma mentre lo facciamo i conti, è importante che siano messe in atto misure di salvaguardia sia a livello legale che culturale"

Un'altra considerazione riguarda il modo in cui la violenza di genere si collega alla "crisi" della mascolinità. Il fatto che gli uomini possano raggiungere i modi più primordiali di affermare il dominio e il potere in un momento di crisi collettiva è forse una conclusione troppo facile da trarre e manca di prove reali (ancora). Ma vale la pena considerare se gli uomini "respingono" la privacy della camera da letto e lontano dagli occhi del pubblico. Un post-Anch'io il momento ha gettato la sessualità maschile in uno stato di confusione: alcuni uomini improvvisamente scoprono che la loro precedente condotta sessuale ora è definita inaccettabile; altri provano risentimento per i cambiamenti che si sono spostati in avanti con maggiore forza e velocità a causa dello slancio dietro il movimento.

Conor Creighton, uno scrittore e leader della meditazione che ha rivolto la sua attenzione ai seminari sulla consapevolezza e sulla mascolinità, crede che ci sia "molta confusione sulle relazioni" tra gli uomini al momento, ma non necessariamente rabbia. "Non credo che gli uomini siano arrabbiati, ma la rabbia è l'unica emozione che gli uomini sono incoraggiati a condividere", dice. "Quindi se un uomo è depresso, triste o confuso, emerge come rabbia, perché è così che siamo socializzati."

È ancora difficile dire cosa dice questa ondata di violenza sessuale contro le donne e come è stata difesa su di noi e sul momento attuale, ma mentre lo facciamo i conti, è importante che siano messe in atto misure di salvaguardia sia a livello legale che culturale. Dal punto di vista legale, questo è coperto da artisti del calibro della campagna We Can't Consent To This e dalla loro missione di aggiungere una clausola al progetto di legge sugli abusi domestici che assicuri che la storia sessuale di una donna morta non possa essere usata contro di lei. il suo presunto assassino. A livello culturale, è più difficile sapere da dove cominciare. È necessario riconoscere che la violenza contro le donne si sta manifestando in modi più sottili e privati ​​- e forse immediatamente - poiché solo allora possiamo tentare di risolvere un problema crescente e talvolta fatale in cui l'interesse e la coercizione delle donne nelle forme estreme di sesso pone loro sono a rischio e lascia la nostra cultura inspiegabile.

Pubblicato online su 6th 2019 di dicembre

L'avvocato Mary Sharpe discute di pornografia e criminalità su The Nine

Avvocato Mary Sharpe è apparso ieri sera su The Nine della BBC per discutere della normalizzazione della pornografia violenta, che è stata evidenziato a seguito della condanna di un uomo per l'omicidio di Grazia Millane Lo scorso novembre.

La signora Millane - un viaggiatore con zaino e sacco a pelo britannico di 21 - è stata uccisa in Nuova Zelanda durante un appuntamento con l'uomo.

Sig.ra Sharpe, la cui carità La Fondazione Premio rende la ricerca in questo settore accessibile al pubblico, discute del fenomeno e della legislazione sulla verifica dell'età che è stata messa in sospeso dal Governo britannico.

Il porno telefonico sta portando gli adolescenti alla terapia sessuale

Articolo di Mark Howarth e Andrew Gregory sabato 5 ottobre 2019

Il numero di giovani in cerca di aiuto è aumentato vertiginosamente. I consulenti incolpano i video di "sesso perfetto" visti da bambini di sette anni

Il numero di adolescenti in cerca di terapia sessuale sul SSN è più che triplicato in due anni, secondo i dati ufficiali.

Gli esperti hanno accusato il salto sulla crescente prevalenza della pornografia sui loro smartphone e social media, con uno che dice i giovani aspettarsi che il sesso sia "perfetto ogni volta".

In totale, 4,600 bambini e giovani di età pari o inferiore a 19 anni necessitavano di terapia psicosessuale nel periodo 2017-18 e 2018-19. Nel biennio precedente, ci sono stati 1,400 referral.

Complessivamente, gli adolescenti costituiscono 1 su 10 pazienti che ricevono consulenza sessuale, rispetto a 1 su 30 due anni fa, secondo NHS Digital.

Muriel O'Driscoll, un consulente e terapista psicosessuale che ha curato gli adolescenti, ha dichiarato: "Con i giovani, a volte, nonostante la disponibilità dell'educazione sessuale, spesso non lo fanno sapere cosa stanno facendo o aspettarsi che il sesso sia perfetto ogni volta.

"Non sanno cosa stanno facendo perché stanno basando la loro potenziale esperienza su film o video pornografici su Facebook e su tutti gli altri media. Non si tratta di realtà - la realtà non è perfetta. A volte il sesso funziona; a volte no.

"Si aspettano che le persone siano in grado di avere orgasmi in un batter d'occhio. E, naturalmente, se un giovane ha avuto una brutta esperienza nelle sue prime attività sessuali, allora gioca nella sua mente. "

O'Driscoll, che ha lavorato per i centri di consulenza NHS e Brook e ora si esercita privatamente nel Merseyside, ha anche affermato che a volte i ragazzi e le ragazze erano preoccupati che i loro genitali non fossero simili o all'altezza di quelli che avevano visto online.

I bambini si imbattono nella pornografia online da appena sette anni, secondo un rapporto trovato il mese scorso. Il sondaggio, del British Board of Film Classification, ha suggerito che tre quarti dei genitori pensavano che il loro bambino non avrebbe visto il porno online, ma più della metà lo aveva fatto. I giovani hanno descritto il sentirsi "confusi" da ciò che avevano visto.

Mary Sharpe, amministratore delegato dell'associazione benefica The Reward Foundation, ha dichiarato: “L'uso eccessivo della tecnologia sta creando adolescenti ansiosi, depressi e con problemi psicosessuali. Dall'avvento della banda larga ad alta velocità nel 2006, la prevalenza di problemi di salute mentale è aumentata vertiginosamente tra i giovani. Sono collegati?

"Le industrie di Internet e porno stanno facendo del loro meglio per negarlo, ma pensiamo che siano connesse perché i sintomi spesso si risolvono una volta che le persone passano attraverso una disintossicazione digitale che consente ai loro cervelli di rimettersi ai piaceri quotidiani."

Negli ultimi due anni, il numero di persone di tutte le età in cerca di aiuto è aumentato leggermente a 47,300, di cui il 10% erano adolescenti.

Claire Murdoch, la direttrice nazionale per la salute mentale del NHS Inghilterra, ha dichiarato: “Ciò che sta diventando abbondantemente chiaro è la necessità che altre parti della società inizino ad assumersi la responsabilità delle proprie azioni, ad esercitare un dovere adeguato di cura e ad eliminare comportamenti dannosi online - quindi il SSN non è rimasto a ritirare i pezzi. "

Mary Sharpe è citata in questo articolo molto forte sul comportamento dell'industria della pornografia. ATTENZIONE: questo articolo contiene materiale che alcuni lettori potrebbero trovare angosciante. Pubblicato 27 settembre 2019.


Come un'industria sadica viene sanificata

Come un'industria sadica viene sanificata

Un certo numero di consigli ha prodotto sospetti rapporti sessuali e relazionali rivolti a bambini e giovani, che non attirano l'attenzione sui danni diffusi della pornografia. Rapporti JO BARTOSCH

JESSICA REDDING è morta la settimana scorsa; il coroner della contea di Los Angeles ha confermato di avere 40 anni.

Ha recitato in pornografia sotto il nome di Jessica Jaymes. La sua morte prematura non è inusuale per coloro che sono eufemisticamente chiamati "industria dell'intrattenimento per adulti".

Il primo film pornografico interpretato da Redding è stato Little Girl Lost, quando era solo 16.

Oggi, mentre il corpo di Jessica Redding sta aspettando il post-mortem a Los Angeles, almeno un sito web del consiglio qui in Gran Bretagna sta dicendo ai bambini più giovani di Redding quando ha recitato nel suo primo film che hanno bisogno di superare i loro problemi pornografia.

Consiglio di contea del Warwickshire Guida per “Rispetta te stesso”, che è sostenuto da Public Health Warwickshire, si propone di sottrarre ciò che descrive come miti sulla pornografia.

Il Warwickshire è solo uno dei tanti consigli che hanno prodotto sospetti rapporti sessuali e relazionali rivolti a bambini, adolescenti e giovani adulti.

Alcuni lettori potrebbero immaginare che il problema dei bambini che guardano la pornografia sia che distorce la loro comprensione del sesso, portando probabilmente a un'epidemia di ragazzi che imitano ciò che hanno visto e che aggrediscono sessualmente le ragazze nelle scuole (interessante L'abuso sessuale "peer on peer" nelle scuole è aumentato del 521 per cento nel Warwickshire tra 2013-16).

Altri potrebbero citare il aumento delle labbra oppure 40 per cento delle giovani donne che segnalano di essere spinti a fare sesso, come indicazione che la pornografia sta incidendo sulla società.

Entrambi sarebbero sbagliati, secondo la guida Respect Yourself, che afferma con sicurezza che "uno dei maggiori problemi per i giovani che guardano il porno è che è visto come qualcosa che" non dovrebbero fare "."

Nel loro patetico tentativo di sembrare "giù dai bambini", coloro che stanno dietro tale guida si tradiscono come misogini ignoranti e addolciti dal porno.

I critici che hanno il coraggio di suggerire di guardare "Lesbian Anal Trainers 2", "All Anal 3" o "Slave for a Night" (tutti i titoli più venduti della suddetta tarda Jessica Redding) potrebbero non arricchire la comprensione di un bambino di ciò che sembra una relazione sana ad esempio, sono prudenti che si aggrappano alla perla e che hanno probabilmente bisogno di una buona visione.

In effetti, la ragione per cui molte femministe sono così devastate dalla diffusa disponibilità di pornografia è che ha privato la generazione di iPhone del diritto a un autentico senso della sessualità.

Non c'è niente di sbagliato nel rassicurare gli adolescenti che la masturbazione non li renderà effettivamente ciechi, e in effetti può aiutarli a sentirsi a proprio agio nei loro corpi.

Ma quando una bambina di 12 ha scritto a Respect Yourself, preoccupata per il fatto di essere dipendente dalla pornografia e rivelando che la stava guardando per "mezza notte", la risposta non fu di dirle che la pornografia era dannosa e neppure di rassicurarla che il sesso e gli abusi rappresentati non erano ciò che lei potrebbe aspettarsi da adulto.

In effetti, Respect Yourself respinge l'idea che la pornografia crea dipendenza o danneggi in alcun modo.

Secondo Mary Sharp della Reward Foundation, un'organizzazione di beneficenza educativa incentrata sull'amore, sul sesso e su Internet, questo non è semplicemente vero.

In un'intervista all'inizio di quest'anno per The Guardian, ha spiegato: "Il porno in eccesso sta cambiando il modo in cui i bambini si eccitano sessualmente ... in un'età in cui sono più vulnerabili ai disturbi di salute mentale e alle dipendenze. La maggior parte delle dipendenze e dei disturbi di salute mentale iniziano nell'adolescenza. "

I risultati di questo possono essere visti chiaramente nel tassi di disfunzione erettile, che sono aumentati da un 2-3 per cento stimato di uomini sotto 35 in 2002 a circa 30 per cento dall'avvento del porno ad alta definizione in streaming gratuito.

Altrove sul sito un "quiz di relazione" invita gli utenti a scegliere da un elenco di potenziali risposte se sorprendono il loro partner a guardare la pornografia.

Realisticamente sappiamo che il "partner" che guarda la pornografia è probabilmente un uomo, anche se Respect Yourself ci ricorda allegramente "sia i ragazzi che le ragazze guardano il porno".

Sia che tu scelga l'opzione "è degradante" o "fa caldo", la risposta è di mettere da parte qualsiasi disagio personale perché a tutti "piace un violino".

Per essere chiari, avere "un violino" non è il problema, lo è l'impatto schiacciante dell'uso della pornografia da parte di un partner sulla propria autostima.

Lungi dall'avvicinare le persone, l'uso della pornografia è un fattore chiave nelle rotture delle relazioni.

Con le visite ai siti pornografici in cima a quelli di Netflix, Amazon e Twitter messi insieme, l'industria del sesso sopravviverà senza dubbio senza l'aiuto delle pubbliche relazioni dal risveglio del Warwickshire.

Tuttavia, la guida Respect Yourself svolge un lavoro di pubbliche relazioni equo per l'industria, spiegando: "L'industria del sesso è una delle poche in cui le donne guadagnano molto più degli uomini".

Per una piccola minoranza questo è vero. Prendi Sheena Shaw, per esempio. Si è fatta un nome come "regina del bocciolo di rosa. "

Il bocciolo di rosa è il termine usato nell'industria della pornografia per il prolasso anale, per cui il retto è costretto a uscire dall'ano.

Questo è apparentemente sexy, come Shaw osserva così astutamente: "La cultura ci insegna cosa piace e cosa non piace".

Le donne che eseguono questo rischio lancinano dolore lancinante, gravi problemi intestinali e perdite anali.

Quando la rivista Vice ha chiesto a Shaw cosa poteva fare in caso di infortunio, ha risposto: “Nessuno ne parla mai. Ti fanno firmare delle rinunce prima di fare queste scene. Non hai assolutamente intenzione di ottenere un compenso per i lavoratori. "

Forse non sorprende, date le esigenze fisiche della pornografia odierna, coloro che lasciano l'industria lo segnalano droghe, abusi e coercizione sul set sono diffusi; la maggior parte delle donne dura tra tre e 18 mesi prima di partire.

Siamo onesti, non c'è nulla di autorizzante nel far sputare il tuo retto dall'ano mentre viene chiamato "puttana", sputò e soffocò alla telecamera.

Nonostante queste brutali realtà, il sito web Respect Yourself afferma che "gli studi dimostrano che in realtà le pornostar femminili hanno maggiore autostima e soddisfazione lavorativa rispetto alla popolazione media". Questi studi non sono citati.

In una società impregnata di pornografia, dobbiamo essere realistici e preparare i bambini a ciò che con tutta probabilità vedranno online e, in tutta onestà, alcune delle indicazioni di Respect Yourself sono compassionevoli e ponderate.

Ma la sanificazione di un'industria sadica costruita sulla miseria di donne e ragazze è imperdonabile.

Nella sua missione di apparire pertinente, orientata verso i giovani e riconoscibile, il Consiglio della Contea del Warwickshire rischia di governare una generazione per pensare che l'abuso rappresentato nella pornografia non sia solo normale, ma desiderabile.

Jo Bartosch è direttore di Click Off, una campagna per porre fine alla domanda di pornografia. Si prega di visitare il suo sito Web e considerare la donazione www.clickoff.org.

Mary Sharpe è citata estensivamente in questo brano di Peter Diamond, pubblicato su 19 April 2019.

Osservatore cattolico scozzese

L'imminente "blocco pornografico" nel Regno Unito è accolto favorevolmente dagli attivisti, ma Church Church sottolinea le preoccupazioni relative alla libertà di parola.

I cattolici hanno accolto un imminente blocco di età per la pornografia nel Regno Unito, che dovrebbe essere implementato nei prossimi mesi, e ha affermato che la Chiesa può assumere un ruolo guida nella lotta contro i danni della pornografia.

Questa settimana è stato annunciato che la verifica dell'età per i siti pornografici sarà introdotta a luglio 15.

Una volta introdotti, gli adulti dovranno dimostrare di essere sopra 18 registrando i loro dettagli o acquistando un buono, al fine di accedere al porno.

Discorso libero

I cattolici che aiutano a combattere la dipendenza e la Chiesa in Scozia hanno accolto favorevolmente la mossa, anche se la prudenza che la libertà di parola deve essere protetta dalla censura del governo.

Matt Fradd è un autore e oratore cattolico sul tema del porno negli Stati Uniti.

Di recente ha lanciato un nuovo programma 21-day Strive21 per liberare le persone dai danni della dipendenza dalla pornografia.

"Sono entusiasta del divieto del porno nel Regno Unito", ha affermato. "Non impedirà ai giovani di accedere al porno, ma per fortuna stiamo assistendo a questo tipo di deterrente introdotto.

"La Chiesa ha un ruolo da svolgere nella battaglia contro la pornografia. Come dice il catechismo cattolico, "siamo stati creati a immagine e somiglianza di Dio", e per questo cambia il modo in cui pensiamo alle persone. L'insegnamento della Chiesa su questo particolare argomento è che il porno ci rende schiavi - siamo chiamati ad essere padroni delle nostre passioni. "

Danno sconosciuto

Fradd ha aggiunto: "Negli ultimi anni l'uso del porno è aumentato vertiginosamente e la maggior parte dei bambini di 8-12 stanno guardando porno e sono fondamentalmente delle porcellini d'India per qualcosa che non sapremo fino in fondo fino a che 50 non sarà dannoso.

"Penso che sia qualcosa che negli anni 50 la gente ci scuoterà con frustrazione dicendo: 'come hai potuto fare questo, come hai potuto lasciarci guardare questa roba?'

"È un disastro che aspetta di succedere, ma per fortuna le persone stanno iniziando ad ascoltare e svegliarsi dai danni dei bambini che guardano il porno".

Strive21 è stato lanciato negli Stati Uniti due settimane fa e ha già visto oltre gli uomini 1,000 iscriversi al programma di pornodipendenza, e un seminario cattolico ha mostrato interesse nell'utilizzo dello strumento.

Danno di dipendenza

Un sacerdote scozzese coinvolto nel ministero della guarigione ha anche accolto con favore qualsiasi divieto che possa aiutare a combattere la dipendenza dal porno.

Il canonico William Fraser, parroco di The Visitation Church a Taynuilt, ha dichiarato: "Purtroppo ho visto i danni della dipendenza attraverso il mio lavoro nel ministero di guarigione.

"Normalmente la dipendenza dal porno diventa un'abitudine per qualcuno non solo attraverso il porno stesso, ma come reazione al" male ". Questo è come qualsiasi forma di dipendenza, sia che si tratti di bevande o droghe e il più delle volte, se la parte "ferita" viene guarita, diventa più facile gestire l'abitudine. "

Canon Fraser ha aggiunto che per "rimuovere" qualcuno da una dipendenza da pornografia può prendere una sessione, ma in "casi estremi" può richiedere diversi mesi o addirittura anni per affrontare.

"Dobbiamo costantemente ricordare che il potere che esiste dentro di noi attraverso Gesù Cristo è molto più grande di qualsiasi potenza nel mondo", ha detto Canon Fraser, aggiungendo che "Dio ci libererà proprio come ha sconfitto tutti i peccati sulla croce. '

Statistiche

Il porno è un'industria globale di 75 miliardi. Uno studio 2016 pubblicato nell'Est Economic Journal ha rivelato che le persone che vedono il porno regolarmente hanno meno probabilità di sposarsi rispetto a chi non lo fa.

Mary Sharpe è l'amministratore delegato di The Reward Foundation, un ente di beneficenza educativo con sede in Scozia che analizza la scienza che sta dietro al sesso e all'amore.

La signora Sharpe ha dichiarato: "Siamo totalmente a favore della legislazione in arrivo. I genitori spesso pensano che il porno sia lo stesso di 20 anni fa, ma ora è molto peggio. Sta causando molta aggressione sessuale.

"Sta avendo un forte impatto sul cervello delle persone, in particolare i giovani che sono pronti a diventare attratti dalle cose".

Approvazione papale

Il Papa ha approvato l'organizzazione caritatevole della signora Sharpe e sta lavorando con le scuole cattoliche per sviluppare piani di lezione per insegnanti.

"Pensiamo che la nuova legislazione sia critica. Non ha intenzione di curare il problema, ma l'educazione è vitale nelle scuole e nelle case ", ha detto.

"Stiamo creando e sviluppando piani di lezioni per le scuole in tutta la Scozia, comprese quelle cattoliche, dove li creeremo in linea con gli insegnamenti della Chiesa e le risorse amorevoli del piano di Dio.

"Chiese e parrocchie possono svolgere un ruolo enorme nella lotta al problema. È fondamentale educare i cattolici su questo argomento e la Chiesa non può semplicemente pregare che una simile questione se ne vada: devono ascoltare e agire con buona fede e se lo fanno possono condurre alla questione ".

Empowerment sacerdotale

Mary ha aggiunto che i sacerdoti potrebbero anche essere "abilitati" a parlare del problema o offrire consigli alle persone su dove andare per chiedere aiuto.

I sostenitori della libertà di parola hanno tuttavia sollevato timori sul fatto che la nuova legislazione vedrà un freno alla libertà di parola. Il divieto del porno è parte di un più ampio sforzo del governo per limitare in linea ciò che considera l'incitamento all'odio.

Un portavoce della Chiesa cattolica in Scozia ha dichiarato: "È essenziale che ogni nuova legislazione che pretende di affrontare" danni online "e" materiale offensivo "sostenga il diritto fondamentale alla libertà di espressione, pensiero, coscienza e religione che consente uno scambio solido di punti di vista e di dibattito, senza paura o favore.

"Garantire la sicurezza online dei bambini e dei gruppi vulnerabili è estremamente importante. In assenza di una definizione oggettiva di "danni", tuttavia, è difficile capire come ciò possa essere fatto ".

"Permettere a un regolatore indipendente di decidere se il contenuto sia dannoso e potenzialmente vietarlo, potrebbe in teoria portare a restrizioni sull'espressione delle credenze religiose".

SCES

Il corpo dei genitori cattolici della Scozia ha accolto il blocco del porno.

Jo Soares, presidente del gruppo genitori dei servizi educativi cattolici scozzesi, ha dichiarato: "La nuova legislazione dovrebbe rendere molto più difficile per i bambini accedere a materiale sessuale inappropriato online per caso o sperimentalmente.

"È importante limitare i contenuti pornografici in modo che i nostri figli non sviluppino atteggiamenti non sicuri nei confronti del comportamento sessuale e del consenso o delle visioni non realistiche delle relazioni e delle immagini del corpo.

"La restrizione della pornografia online agli adulti, si spera, renderà meno difficile guidare i nostri figli verso il materiale che insegna in conformità con la nostra fede nella dignità di ogni persona umana".

Il Viagra come farmaco per lo stile di vita ha visto Mary Sharpe citata in questo articolo sullo stile di vita di Huffpost di 3 aprile 2019.

"Lo prendono prima di andare in un club": perché il Viagra viene utilizzato da una nuova generazione

Non è più solo un farmaco per gli uomini più anziani, il Viagra viene utilizzato a scopo ricreativo da ragazzi ai primi posti. Di

Era la terza volta che Alex * aveva provato a mettere il preservativo e aveva fallito. Nonostante fosse eccitato e consapevole che questa era probabilmente la sua unica possibilità di fare sesso con la donna che aveva incontrato quella sera prima, non poteva rimanere eretto. Non importa quanto il suo cervello volesse fare sesso, il suo corpo non stava rispettando.

Alla fine ha accettato la situazione, si è scusato per il suo appuntamento per "ansia da prestazione" - aggravata da un cocktail di alcol e cocaina - e ha promesso di non lasciare che accada di nuovo. Il giorno dopo andò dal chimico e comprò un pacchetto di compresse di sildenafil 8, più comunemente noto come Viagra.

Alex, sui venticinque anni, non si adatta allo stereotipo di un utente di Viagra: la società vede ancora la pillola blu come sinonimo di uomini sposati più anziani, forse con cattiva salute e sofferenza con l'età o disfunzione erettile correlata alla malattia. Ma il caso di Alex, e la sua decisione di usare il Viagra per affrontare il problema, è tutt'altro che unico.

Sono passati 12 mesi da quando il Viagra è diventato disponibile nel Regno Unito senza prescrizione medica. I farmacisti decidono se vendere agli uomini il farmaco, il marchio "Viagra Connect" e prodotto dal produttore Pfizer, in base alla loro salute e agli altri farmaci che potrebbero assumere. L'intenzione iniziale di aumentare l'accessibilità del farmaco in 2018 era di combattere il numero di pillole di disfunzione erettile contraffatte essere venduto illegalmente online. Ma la decisione ha avuto anche la conseguenza forse imprevista dell'introduzione del farmaco in un nuovo segmento del mercato.

Murray Blacket, un terapista sessuale nel nord di Londra, afferma di vedere più giovani uomini che prendono il Viagra come una "polizza assicurativa" o un "colpo di richiamo" alla vita nella camera da letto. Spesso ciò avverrà prima che vadano fuori una notte.

“Parliamo dell'LGBT scena di chemsex ma nella scena diretta c'è l'equivalente dei fine settimana persi in cui incontri qualcuno, prendi un carico di cocaina e Viagra, scendi nella tana del coniglio, esci lunedì ”, dice Blacket.

Già nel mese di agosto 2017, otto mesi prima che fosse venduto sulla strada principale, i medici del Regno Unito stavano segnalando una tendenza crescente di uomini più giovani che acquistano anonimamente la droga su Internet nel tentativo di migliorare le prestazioni sessuali o, come Alex, di contrastare l'uso di altre droghe ricreative che rendono più difficile mantenere l'erezione.

Le persone nel Regno Unito hanno maggiori probabilità rispetto a quelle di altre parti d'Europa, America, Australia o Canada, combinare il sesso con la droga, secondo 2019 Global Drug Survey, indipendentemente dal genere o dall'orientamento sessuale. Le sostanze più comuni utilizzate erano alcol, cannabis, MDMA e cocaina, che possono inibire le prestazioni sessuali se assunte ad alte dosi.

Il Viagra agisce garantendo un flusso sanguigno sufficiente all'interno del pene per mantenerlo eretto. Non ha un effetto istantaneo e funziona solo quando l'uomo è eccitato sessualmente. Quindi non stai camminando in un night club con un'erezione per ore e ore, ma sarai in grado di fare affidamento su di esso se sarai fortunato alla fine della notte.

Blacket afferma che molti dei giovani che lo assumono sono professionisti: insegnanti, avvocati, personal trainer. Il Viagra non è costoso come una volta, ma vende ancora a £ 19.99 per un pacchetto da quattro compresse o £ 34.99 per otto. Non economico per quello che è, in effetti, un "per ogni evenienza".

"Gli uomini più giovani non sono sempre più così sicuri delle proprie capacità sessuali", afferma Blacket. "Queste persone prendono un Viagra proprio come una spinta alla fiducia. Non si tratta di fare sesso più avventuroso, ma solo di essere in grado di esibirsi in "sesso normale". "

Questo calo di fiducia è spesso collegato con un aumento del numero di persone che guardano regolarmente pornografia online. Recenti studi trovati tra 14% e 35% di giovani uomini affermano di avere una disfunzione erettile rispetto a 2-3% prima di 2008. Mary Sharpe del Fondazione premio, un ente di beneficenza educativo incentrato sull'amore, sul sesso e su Internet ha detto al Guardian: "Da quando 2008, quando il porno ad alta definizione in streaming libero è diventato così facilmente disponibile, è costantemente aumentato."

Anche il mutevole panorama degli appuntamenti ha un ruolo da svolgere ", sostiene Blacket, con la crescita di app di appuntamenti e un'attenzione particolare alle interazioni sessuali casuali, il che significa che le persone devono impressionare sessualmente. "Se non ti va bene, le persone possono andare avanti e incontrare qualcun altro", afferma. “La cultura degli stand di una notte è transazionale al riguardo. Hai una possibilità. "

Non solo c'è più pressione per essere sempre pronti per il sesso, ma la maggior parte delle interazioni sessuali sono inquadrate dalla presenza di alcol e altri farmaci che inibiscono le prestazioni. “Questi uomini fanno spesso sesso dopo le bevande, se non anche le droghe. Prendere il Viagra sembra essere collegato al pensiero di "Posso avere qualche pinte in più e sarò ancora in grado di farlo". "

E quel pensiero sta diventando sempre più mainstream, man mano che il Viagra diventa più consolidato nella cultura mainstream, afferma Blacket. “Ora ci sono annunci sulla metropolitana e sul lato degli autobus per un Viagra [consegnato] su una Vespa. Queste aziende hanno visto un cambiamento nel mercato e stanno capitalizzando su di esso ".

Sembra che avere un'azienda in stile Deliveroo che porti il ​​Viagra alla tua porta abbia contribuito a rendere la droga più attraente per i giovani. Piuttosto che qualcosa che devi rubare dal mobile del bagno di tuo padre, puoi ordinarlo come faresti con una pizza. L'influenza di questo cambiamento di cultura ha fatto sì che Blacket vedesse una manciata di uomini senza preoccupazioni per le prestazioni, che pensavano che prendere il Viagra li avrebbe resi "ancora più duri" e il sesso più piacevole.

Blacket teme che alcuni di coloro che scelgono di utilizzare il Viagra a scopo ricreativo assumano dosi più elevate di quelle che normalmente consiglia. Molti assumono compresse da 100 mg, mentre il SSN consiglia una dose di 50 mg una volta al giorno. "Le persone non sanno veramente cosa significano le dosi - applicano una mentalità vitaminica di prendere solo di più." lui spiega."

Assumere troppo sildenafil può causare spiacevoli effetti collaterali come mal di testa, vertigini, indigestione, naso chiuso e visione alterata. "Ho chiesto ad alcuni di loro come si sono sentiti il ​​giorno dopo e dicono piuttosto rozzi", dice. “Alcuni di loro sono venuti da me e mi hanno chiesto 'Dovrei essere preoccupato? Per quanto tempo posso farlo? ”

Gli fa preoccupare che le persone stiano usando le pillole per intonacare problemi più grandi e più profondi che inibiscono la loro vita sessuale. "Stanno mettendo un cerotto sul problema con il Viagra. Questa deve essere una soluzione temporanea. "

Le citazioni di Mary Sharpe nel marzo 11 Story in The Guardian sono apparse in questo pezzo sul sito web cattolico LifeSiteNews. L'articolo cita le fonti che rispettiamo incluso il neurochirurgo Dr Donald Hilton e yourbrainonporn.com.

https://www.lifesitenews.com/news/internet-porn-the-highly-addictive-narcotic-emasculating-young-men-through-erectile-dysfunction


Marzo 29, 2019, (LifeSiteNews) - I giovani vengono derubati della loro capacità di entrare in rapporti sessuali naturali con le donne, dato che la visione della pornografia frequente ricopre il loro cervello, minando la loro capacità di esibirsi sessualmente.

In un certo senso, i maschi durante l'adolescenza attraverso i loro 30 vengono inoculati contro il sesso, contro l'intimità, contro la procreazione, contro l'espressione dell'amore, contro il matrimonio, contro la felicità.

E quella vaccinazione è amministrata gratuitamente via internet.

"Fino a 2002, l'incidenza di uomini sotto 40 con ED (disfunzione erettile) era intorno al 2-3 per cento," Mary Sharpe del Fondazione premio detto Il guardiano. "Da quando 2008, quando il porno in alta definizione free-streaming è diventato così prontamente disponibile, è costantemente aumentato."

"(P) orn sta cambiando il modo in cui i bambini diventano sessualmente eccitati" continua Sharpe, e sta succedendo, "in un'età in cui sono più vulnerabili a problemi di salute mentale e dipendenze. La maggior parte delle dipendenze e dei disturbi mentali inizia nell'adolescenza. "

L'articolo del Guardian suggeriva che "Fino a un terzo dei giovani ora sperimentano la disfunzione erettile".

Il fenomeno è diventato così comune da avere un nome: "Disfunzione erettile indotta da porno" (PIED).

"Invece di collegare il suo eccitamento sessuale a persone reali, l'adolescente di oggi si trova spesso davanti a uno schermo, e sta collegando i circuiti sessuali del suo cervello ad essere solo nella sua stanza, al voyeurismo piuttosto che alla partecipazione", ha osservato un video istruttivo, Il cervello adolescente incontra il porno su Internet ad alta velocità.

"Alien è la parola che userei per descrivere come ci si sente quando ho cercato di fare sesso con donne vere", ha detto un giovane citato nel video. "Mi è sembrato artificiale e estraneo".

"È come se fossi così condizionato a sedermi di fronte a uno schermo (masturbarsi) che la mia mente considera il sesso normale invece del vero sesso reale", ha aggiunto.

"Le donne non mi accendono, a meno che non siano fatte bidimensionali e dietro il mio monitor di vetro", ha detto un altro.

Altri riferiscono che la loro unica speranza di raggiungere e mantenere un'erezione durante l'intimità è "immaginare il porno".

Poiché il fenomeno è nuovo - dopotutto, l'accesso a Internet ad alta velocità abbinato a un facile accesso privato tramite smartphone, iPad e computer portatili sono innovazioni recenti - è necessario intraprendere studi empirici.

Nel frattempo, le prove aneddotiche si stanno accumulando mentre esperti - tra cui psicologi, psichiatri e urologi - riferiscono di sentire questo tipo di lamenti da parte di giovani uomini che in epoche passate sarebbero stati al culmine della prodezza sessuale.

L'urologo Paul Church ha detto a LifeSiteNews che mentre attualmente non ci sono prove conclusive per l'associazione tra uso del porno e disfunzione erettile, la causalità "ha senso e molti medici e terapeuti, me compreso, credono fermamente che sia un problema ENORME per questa prossima generazione. ”

"È difficile sapere esattamente quanti giovani sono affetti da ED indotta da pornografia. Ma è chiaro che questo è un fenomeno nuovo, e non è raro, " noto Dr. Abraham Morgentaler, direttore di Men's Health Boston e professore di urologia presso la Harvard Medical School.

"So che questo è vero solo per la mia esperienza con ciò che accade alle persone con cui lavoro", ha detto Maureen Newberg, un assistente sociale clinico autorizzato (LCSW) che pratica nell'area di Washington, DC.

"Sono in uno studio privato in cui 95 percento dei miei clienti sono ragazzi e uomini. Quasi tutti questi clienti hanno un problema con il porno o una dipendenza da pornografia ", ha detto a LifeSiteNews David Pickup, terapeuta e terapista familiare.

"La mia esperienza dei loro problemi e il loro successo nell'ottenere l'uso del porno ha portato alla scoperta che il porno è un potente" farmaco ", ha affermato Pickup.

La dipendenza da porno, come altre dipendenze, sta impoverendo la vita di un'intera generazione di giovani uomini. L'eminente psicologo europeo, il dott. Gerard van den Aardweg, riassume:

Gli schiavi del porno sono uomini poveri, isolati nei loro contatti umani. Lupi solitari. Più porno, più rafforzano la loro preoccupazione infantile con il desiderio di essere un "uomo grande" e meno sono capaci in veri contatti dal vivo.

Le impreviste e impreviste conseguenze del frequente uso di pornografia da parte di giovani uomini si estendono forse oltre la disfunzione erettile e l'indebolimento di relazioni matrimoniali sane.

Mark Regnerus, professore di sociologia all'Università del Texas ad Austin e senior fellow presso l'Austin Institute for the Study of Family and Culture, suggerimenti una correlazione tra l'uso del porno e il supporto per il matrimonio tra persone dello stesso sesso in 2012.

Il ricercatore noto che "il sostegno dei giovani adulti per la ridefinizione del matrimonio potrebbe non essere interamente il prodotto di ideali riguardanti le libertà espansive, i diritti, le libertà e un nobile impegno per l'equità. Potrebbe essere, almeno in parte, un sottoprodotto di un'esposizione regolare a diversi atti sessuali grafici ", testimoniato attraverso internet porn.

"I siti pornografici più popolari del web fanno ben poco per discriminare un atto sessuale - o una categoria di questi - da un altro", ha detto Regnerus. "I gazers sono trattati da una vera e propria mannaia antincendio di diversità di atti sessuali".

"Questi non sono i Playboy di tuo nonno", ha aggiunto.

L'onnipresenza tossica e il potere della pornografia via internet

Mentre la battaglia per i diritti di "libertà di parola" dei pornografi e della loro industria è stata combattuta per decenni, pochi hanno notato che i giovani spettatori di sesso maschile stavano diventando essi stessi un danno collaterale. Ora la carneficina sta diventando impossibile da ignorare.

Il dottor Donald Hilton, professore associato associato presso il Dipartimento di Neurochirurgia, Facoltà di medicina dell'Università del Texas a San Antonio e membro del Consiglio di amministrazione del Medical Institute for Sexual Health, ha scritto in un articolo intitolato Pornografia: alimentare il fuoco della sessualità Tossicità (non più disponibile).

È ovunque. Pornhub, il secondo sito più visitato in rete, ha visto 92 miliardi di persone visitare in 2016, abbastanza per i video 12.5 per ogni persona nel mondo. È diventata la principale modalità di educazione sessuale per adolescenti e persino per i preadolescenti ora, con molti adolescenti che hanno visto rapporti sessuali, anche tra più di due persone.

Questo scatenamento della sessualità tossica sull'umanità sta danneggiando coloro che la vedono e crea dipendenza per coloro che continuano a usarla. Tuttavia, questi punti sono fortemente contrastati dall'industria del porno e dagli apologeti accademici che la sostengono. Dicono che l'unico problema con il porno sia la vergogna e il costrutto morale che i costumi religiosi vi pongono.

Dr. Jeffrey Satinover, in un dichiarazione consegnato al comitato del Senato degli Stati Uniti in 2008, ha spiegato: "Mi è sempre sembrato evidente che la pornografia non è altro che una forma di" espressione ". I suoi presunti meriti, la sua mancanza oi mali sono sempre stati quindi discussi in termini appropriati di "espressione" e le nostre leggi riflettono tanto. Discutiamo sulla "moralità" della letteratura pornografica; la sua natura di arte "alta" o "bassa"; se ha qualche "valore di riscatto". I riferimenti a "opere" di "letteratura" pornografica e "atti" di "danza" pornografica sono sanciti ai più alti livelli della giurisprudenza costituzionale americana - le parole tra virgolette chiariscono che la comprensione della pornografia come espressione è fondamentale e indiscussa. ”

"Con l'avvento del computer, il sistema di consegna di questo stimolo avvincente (la pornografia su Internet) è diventato quasi privo di resistenza", continua Satinover.

"È come se avessimo ideato una forma di eroina 100 volte più potente di prima, utilizzabile nella privacy della propria casa e iniettata direttamente nel cervello attraverso gli occhi", ha aggiunto Satinover. "Ora è disponibile in quantità illimitata tramite una rete di distribuzione auto-replicante, glorificata come arte e protetta dalla Costituzione."

Annullare il danno

"La disfunzione sessuale indotta da pornografia è un fenomeno qui presente", ha dichiarato il dott. Tim Lock, psicologo clinico e assistente professore presso l'Istituto per le scienze psicologiche, Divine Mercy University.

PIED sarà con noi "finché gli uomini non potranno essere cresciuti con la virtù dell'autocontrollo e i genitori potranno essere convinti della necessità di utilizzare i filtri Internet (e la responsabilità di internet) per impedire ai loro figli di accedere a siti Web inappropriati", ha dichiarato Lock in una dichiarazione a LifeSiteNews. "Non è semplice né facile allevare un bambino che valuti autocontrollo, castità, purezza e modestia. Gli insegnanti dei bambini devono prima essere convinti di questi valori ".

"È una vendita difficile", ha detto Lock. "A meno che tu non sia consapevole che Nostro Signore è venuto a dare la vita e a darla in abbondanza".

Dr. Hilton descrive quattro passaggi essenziali:

  • In primo luogo, dobbiamo proteggere la prossima generazione dalla sessualità tossica promossa dall'industria del porno e dai suoi apologeti;
  • Secondo, dobbiamo tornare a una società in cui gli adulti rifiutano la disumanità del porno;
  • In terzo luogo, la nostra cultura è sempre più intollerante al razzismo e al sessismo, tuttavia celebriamo sia le persone che fanno sesso che le telecamere stanno rotolando. Dobbiamo mantenere l'industria del porno allo stesso livello;
  • In quarto luogo, dobbiamo tornare a una cultura di rispetto, empatia e compassione, che è l'antitesi della moderna cultura pornografica.

Una grande quantità di informazioni su come smettere di fumare e sfuggire ai suoi effetti potenzialmente dannosi può essere trovata sul sito web secolare, Il tuo cervello su Porn.

Una risposta cristiana alla schiavitù per l'uso del porno è offerta da Sforzarsi.

11 March 2019. In un importante articolo sullo stile di vita di Amy Fleming, Mary Sharpe è stata citata ampiamente da Il guardiano sull'uso della pornografia e la disfunzione erettile.

https://www.theguardian.com/lifeandstyle/2019/mar/11/young-men-porn-induced-erectile-dysfunction

Il porno rende impotenti i giovani?

Fino a un terzo dei giovani ora sperimentano la disfunzione erettile. Alcuni si stanno rivolgendo a misure estreme come gli impianti del pene - ma l'abitudine alla pornografia è l'unica soluzione?

La disfunzione erettile
 Illustrazione: Nishant Choksi

Tecco una campagna pubblicitaria che adornano i tunnel della metropolitana di Londra recanti lo slogan "ED È MORTO" accanto a una fotografia di un uomo dall'aspetto sano nel fiore degli anni. "Non preoccuparti", dice in caratteri più piccoli sotto. "Ed non è un ragazzo. È una cosa da ragazzo. È breve per la disfunzione erettile. "I manifesti stanno promuovendo un nuovo marchio di sildenafil (più comunemente noto come Viagra), che dovremmo pensare stia uccidendo il problema. Ma, così com'è, ED è tutt'altro che morto.

Il mercato principale del Viagra era un uomo anziano in cattive condizioni di salute, ma secondo gli ultimi studi e sondaggi, tra 14% e 35% di giovani uomini hanno esperienza di ED. "È pazzesco ma vero", dice Mary Sharpe del Fondazione premio, un'associazione educativa che si concentra sull'amore, il sesso e Internet. "Fino a 2002, l'incidenza degli uomini sotto 40 con ED era intorno a 2-3%. Da quando 2008, quando il porno in alta definizione free-streaming è diventato così prontamente disponibile, è costantemente aumentato. "Le prove, clinico e aneddotico, sta aumentando il fatto che l'uso della pornografia è un fattore significativo.

Collegamento tra ED e uso della pornografia

Clare Faulkner, psicoterapeuta e terapeuta di relazione con sede nel centro di Londra, è tra coloro che collegano l'ED e l'uso della pornografia. "Ora ho clienti ED nei loro primi 20", dice. Parte del problema con la pornografia è che si tratta di "un'esperienza molto dissociata. La stimolazione sta arrivando esternamente, il che può rendere molto difficile essere nel tuo corpo ". Perpetua anche il mito, dice, che" gli uomini sono duri e le donne sono sempre pronte per il sesso ".

Gli spettatori solitari della pornografia si abituano ad avere il pieno controllo della loro esperienza sessuale - che, ancora una volta, dice Faulkner, "non è replicata nel mondo reale". Essere di fronte a un essere umano reale e complicato, con bisogni e insicurezze, potrebbe essere profondamente scoraggiante.

PIED

Nei forum online dedicati alla disfunzione erettile indotta da pornografia (PIED), decine di migliaia di giovani uomini condividono le loro lotte per smettere di usare la pornografia, il loro passaggio dal porno tenero all'hardcore e le barriere che affrontano nel formare relazioni sessuali e romantiche nella vita reale. È difficile dimostrare apertamente che la pornografia causi la disfunzione erettile, ma queste testimonianze replicano i risultati della letteratura clinica: che se gli uomini possono prendere a calci le loro abitudini pornografiche, iniziano a recuperare la loro capacità di essere eccitati dall'intimità della vita reale.

Alcuni giovani hanno iniziato i propri movimenti di supporto di base, come ad esempio NoFap (gergo per "non masturbarsi"), fondato negli Stati Uniti da Alexander Rhodes. (Sharpe osserva che i giovani ora "equivalgono alla masturbazione con la pornografia - non li vedono separatamente"). Rhodes, ora 31, ha iniziato a utilizzare la pornografia su Internet intorno a 11 o 12. "Ero nella prima generazione di persone cresciute su internet ad alta velocità," ha detto in una recente discussione online.

Quando ha iniziato a fare sesso con 19, ha continuato: "Non riuscivo a mantenere l'erezione senza immaginare il porno. Il porno su internet ad alta velocità è stata la mia educazione sessuale ". L'anno scorso ha parlato a un pubblico del Centro nazionale USA per lo sfruttamento sessuale:" I bambini degli Stati Uniti e gran parte del mondo sviluppato sono incanalati attraverso un'esperienza online in cui si parla di pornografia è praticamente obbligatorio. "

Gli utenti porno iniziano giovani

La giovane età in cui Rhodes ha iniziato a guardare la pornografia non è insolita. Nel 2016, la Middlesex University ha scoperto che, con il 60% dei bambini che l'aveva visto per la prima volta nelle proprie case. E uno studio irlandese pubblicato all'inizio di quest'anno nella rivista Porn Studies ha rilevato che il 52% di ragazzi ha iniziato a usare la pornografia per masturbarsi all'età di 13 o di meno. I social media possono essere un gateway, afferma Sharpe. "Le pornostar hanno account su Instagram, quindi stanno facendo in modo che i bambini li guardino su Instagram, e nel loro materiale diranno:" Guarda il mio ultimo video ". Uno o due clic e stai guardando il porno hardcore. I ragazzi di 12 o 13 non dovrebbero guardare materiale hardcore per adulti. "

La Fondazione Reward non è un'organizzazione anti-pornografia, afferma Sharpe, "ma il porno in eccesso sta cambiando il modo in cui i bambini diventano sessualmente eccitati". E sta accadendo nei loro anni formativi, "in un'età in cui sono più vulnerabili ai disturbi e alle dipendenze della salute mentale. La maggior parte delle dipendenze e dei disturbi mentali inizia nell'adolescenza. "Lei e Faulkner credono che l'aumento nell'uso della pornografia possa almeno in parte spiegare perché i millennial stanno avendo meno sesso rispetto alla generazione prima di loro, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Archives of Sexual Behavior.

Esperienze utente porno

Gabe Deem, il fondatore del gruppo di recupero della pornografia Riavvia la nazione, parla apertamente delle sue esperienze. Quando era 23, ha detto: "Ho provato a fare sesso con una ragazza bellissima, una donna a cui ero estremamente attratto e non è successo niente. Non sentivo alcun eccitamento fisico e non riuscivo a ottenere il minimo accenno di erezione. "

Come con altre dipendenze, dice Faulkner: "Le persone hanno bisogno di dosi più forti per essere all'altezza. Si tratta sempre di spingere i limiti per ottenere la stessa eccitazione. Ciò significa che ciò che stanno guardando diventa più hardcore e potenzialmente terrificante. Ho avuto clienti che mi dicono che non sono a loro agio con il materiale che stanno guardando. "Quando i ricercatori studiano il cervello degli utenti di pornografia compulsiva, afferma Sharpe:" Stanno vedendo gli stessi cambiamenti cerebrali comuni in tutte le dipendenze. ”

Ansia da prestazione

Alcuni ancora respingono l'aumento in ED tra i giovani come ansia da prestazione, ma Sharpe dice che per alcuni potrebbe essere vero, "Quello che stiamo sentendo da medici, terapisti sessuali, medici e persone che si occupano di comportamenti sessuali compulsivi è che più del 80% di problemi sono legati al porno." La Fondazione Reward ha hanno tenuto seminari con operatori sanitari in tutto il Regno Unito e scoperto che medici e farmacisti non considerano nemmeno di chiedere ai loro giovani pazienti maschi che hanno ED sul loro uso di pornografia. "Stanno dando loro il Viagra e questo non funziona per molti di loro", afferma Sharpe. "Non ha a che fare con il problema di fondo".

Quando i farmaci non funzionano, Sharpe ha sentito parlare di giovani che si procurano degli impianti penieni (protesi impiantate nel pene per aiutare l'erezione). "Uno dei partecipanti medici in uno dei nostri laboratori l'anno scorso ha detto che un paziente aveva avuto due di questi impianti." Nessuno aveva pensato di chiedergli dell'uso della pornografia.

In una recente visita scolastica, ricorda Sharpe, un ragazzo adolescente le ho chiesto quante volte al giorno masturbarsi con il porno fosse troppe. "Lo usano sempre", dice Sharpe, "e nessuno dice loro che è un problema."

24 febbraio 2019. Mary Sharpe ha fornito commenti di esperti alla stampa su questo caso estremamente triste nei tribunali scozzesi. Ha scioccato la nazione. La storia è disponibile anche da The Sunday Post come ""

Il Sunday Post 24 di febbraio 2019Il Sunday Post 24 di febbraio 2019Il Sunday Post 24 di febbraio 2019Il Sunday Post 24 di febbraio 2019Il Sunday Post 24 di febbraio 2019

Stampa Friendly, PDF e Email