Lavorare con i trasgressori sessuali

Lavorare con autori di reati sessuali - una guida per professionisti

adminaccount888 Ultime notizie

A seguito di una conversazione informale durante la cena a una conferenza internazionale di NOTA (National Organization for the Treatment of Abusers) a Dublino in 2015, a Mary Sharpe è stato chiesto dal Dr Dan Wilcox di contribuire a questo eccellente nuovo libro Lavorare con autori di reati sessuali - una guida per professionisti. Gran parte del trattamento per i molestatori sessuali si basa sulle scienze sociali, in particolare sulla psicologia e sulla sociologia. La Reward Foundation si concentra sulla ricerca neuroscientifica sull'impatto della pornografia su Internet sul cervello. L'unione dei due ha portato una nuova dimensione alla discussione e al possibile trattamento dei criminali sessuali.

Negli ultimi anni, i tribunali hanno assistito a un enorme aumento dei delinquenti accusati di possesso di immagini di abusi sui minori. Tradizionalmente tali criminali sono considerati pedofili. La società li considera rischi per commettere reati di contatto. Potrebbero accudire i bambini online al fine di sedurli di persona. La maggior parte aveva subito abusi durante l'infanzia. Oggi i tribunali hanno a che fare con un numero crescente di autori di reato senza tali abusi o traumi nella loro infanzia. Questi sono uomini che dicono che non avrebbero mai curato i bambini o cercato di incontrarli di persona.

Tolleranza ed escalation

Invece sono dipendenti dal porno che sono passati a guardare e interagire con immagini sessuali di bambini. La tolleranza, una caratteristica tipica della dipendenza, causa una mancanza di risposta fisica a un livello di stimolazione ormai abituato e spinge a un bisogno di maggiore intensità.

L'attrazione verso siti web più scioccanti, nuovi e diversi può portare all'escalation di immagini di abusi sui minori nel cervello di qualcuno che è diventato desensibilizzato a livelli più bassi di stimolazione. Sintomi di astinenza, mal di testa, annebbiamento del cervello, depressione, ecc., Anche tutte le caratteristiche tipiche della dipendenza possono spingere un utente a cercare materiale più scioccante per stare al passo con il dolore e il disagio dell'astinenza. Un ulteriore cambiamento cerebrale caratteristico visto nelle dipendenze comportamentali e da sostanze è l '"ipofrontalità". Cioè, una riduzione della materia grigia nei lobi frontali. è la parte in cui freniamo gli impulsi impulsivi e proviamo compassione per gli altri. Una tale riduzione della materia grigia è stata persino registrata negli utenti di pornografia moderata, non nei tossicodipendenti (Kühn & Gallinat 2014).

In Lavorare con i trasgressori sessuali Mary Sharpe affronta alcune domande difficili. La consapevolezza di ciò è importante per il trattamento degli autori di reati sessuali. Il possesso di immagini indecenti è un reato grave. Solleva la domanda sull'idoneità di essere inseriti nel registro degli autori di reati sessuali. È la punizione appropriata date le implicazioni draconiane di ciò per il futuro dell'autore del reato? Viviamo in tempi interessanti.

Stampa Friendly, PDF e Email

Condividi questo articolo