Kissing cherubs Dergeorge Pixabay Love 2625325_1280

neurochemicals

Ricorda il tuo primo gioioso bacio intimo?

Ovunque sia successo il tuo primo incontro romantico, è molto probabile che tu ricordi tutto su di esso ... il luogo, gli odori, il gusto, ciò che indossavi, la sensazione delle labbra che si mescolano, la musica che suona e il senso di intimità e speranza per il futuro. Probabilmente è successo quando eri un adolescente. È divertente essere romantici di quel debutto, ma lo sapevate che c'erano cascate di neurochimici nel cervello che fornivano l'esperienza?

Non ti toglierà il mistero dell'amore per conoscerlo, ma ci aiuterà a capire perché alcune emozioni ed esperienze sono così forti e formano ricordi duraturi.

Piacere neurochimico

Allora cosa è successo all'epoca? Al primo sguardo sull'oggetto del nostro desiderio, il nostro cuore batte un po 'più veloce e potremmo avere "illuminato" di più o iniziato a sudare. Quello era il nostro stato di eccitazione con cui sparavamo adrenalina. L'anticipazione del piacere e della ricompensa che ci ha spinto a impegnarci con qualcuno di nuovo, è stata indotta dal neurochimico go-get-it  dopamina. La dopamina aiuta a radicare il ricordo di un evento emotivo, soprattutto se continuiamo a pensarci oa parlarne. Guida la motivazione e il desiderio. Scopri di più sulla dopamina in questo articolo basato sulla scienza cartone animato qui. Gli adolescenti producono più dopamina degli adulti o dei bambini e sono più sensibili ad essa. (Questo collegamento video è un'intervista con uno degli esperti che ha scoperto gli aspetti di volere e simpatia del desiderio mediati dalla dopamina.)

Le piacevoli sensazioni del bacio e dell'abbraccio sarebbero venute dal diluvio di oppioidi nel centro di ricompensa che sarebbe schizzato subito dopo la dopamina. Quindi la dopamina riguarda il volere e il piacere è guidato dagli oppioidi. Il sistema del volere è più forte del sistema del piacere. Questo è il motivo per cui la natura vuole mantenerci alla ricerca e alla ricerca del perfetto 'esso', qualunque 'esso' stiamo cercando. Ancora una volta, come con la dopamina, gli adolescenti producono più oppioidi degli adulti o dei bambini e sono più sensibili ad essa. La novità è un grande driver per loro.

Sentimento di intimità

Da qui proviene la sensazione di legame e fiducia che viene quando lasciamo che qualcuno sia vicino o intimo ossitocina. Se ti sentivi felice e contento al pensiero di aver trovato un possibile compagno, probabilmente è stato indotto dall'aumento dei livelli di serotonina nel cervello Funziona quando sentiamo contenuti o un senso di posizione nella gerarchia sociale, come aver trovato qualcuno da amare, la possibilità di essere una coppia. Qualsiasi mal di testa o dolore sarebbe scomparso come endorfine preso a calci per mascherare il dolore.

Avrai ricordato questo evento emotivo così bene perché, per il tuo cervello primitivo, è stato un evento che cambia la vita. Avrà forgiato un forte percorso di memoria nel tuo cervello, ricordandoti le sensazioni piacevoli e incoraggiandoti a ripetere il comportamento ancora e ancora.

Quello che è successo dopo?

Se il tuo amore si fosse rimesso in contatto e volesse un appuntamento, il tuo cuore avrebbe saltato di nuovo un ritmo insieme al ciclo di felici neurochimici in previsione del piacere e dei tuoi pensieri di un possibile futuro felice insieme.

Se tuttavia, lui o lei non fosse realmente interessato a un altro incontro, probabilmente lo avresti prodotto cortisolo, lo stress neurochimico legato anche alla depressione. Pensare senza sosta in modo maniacale alla persona o alla situazione, cosa hanno fatto o non hanno fatto, può essere il risultato dell'effetto di bassi livelli di serotonina. Questo si trova anche nel disturbo ossessivo-compulsivo. La rabbia per la frustrazione del nostro obiettivo o desiderio può portare a menomazioni della salute mentale se non impariamo a pensare in modo diverso alla situazione.

Troppa dopamina e non abbastanza serotonina, i neurotrasmettitori rispettivamente delle vie del "piacere" e della "felicità" del cervello, influenzano i nostri stati d'animo. Ricorda però che piacere e felicità non sono la stessa cosa. La dopamina è il neurotrasmettitore "ricompensa" che dice al nostro cervello: "Questo è bello, voglio di più e lo voglio ora". Eppure troppa segnalazione di dopamina porta alla dipendenza. La serotonina è il neurotrasmettitore di "contentezza" che dice al nostro cervello: "Questo si sente bene. Ho abbastanza. Non voglio o non ho bisogno di altro.” Eppure troppo poca serotonina porta alla depressione. Idealmente, entrambi dovrebbero avere una fornitura ottimale. La dopamina riduce la serotonina. E lo stress cronico li abbatte entrambi.

Imparare ad essere contenti e non cercare una costante stimolazione della stimolazione è una lezione di vita chiave da apprendere. Così sta imparando a gestire i nostri pensieri, le nostre fantasie e le nostre emozioni.

Un libro di Loretta Breuning chiamato "Buone abitudini di un cervello felice" e lei sito web fornire un'introduzione divertente ai nostri neurochimici felici e infelici.

<< Neuroplasticità                                                                                                         Sistema di ricompensa >>

Stampa Friendly, PDF e Email