Pornografia per la verifica dell'età Francia

New Zealand

La Nuova Zelanda non dispone attualmente di un sistema di verifica dell'età per limitare l'accesso alla pornografia o ad altro materiale per adulti online.

Tuttavia, il governo della Nuova Zelanda riconosce che l'accesso dei giovani alla pornografia online è un problema. A seguito di una ricerca intrapresa dal New Zealand Classification Office, nel 2019 sono stati presi dei provvedimenti per affrontare questo. La verifica dell'età non è stata la prima opzione perseguita dal governo. Al contrario, sono iniziati i lavori sulla possibilità di imporre un filtro "opt-out" per bloccare la pornografia sulle connessioni Internet domestiche. Tuttavia, questa proposta non ha ottenuto il sostegno di più parti per vari motivi e non è progredito.

Revisione del regolamento sui contenuti

Il governo della Nuova Zelanda ha ora annunciato a revisione della regolamentazione dei contenuti. Questo è di ampia portata e potrebbe comprendere la considerazione dei requisiti di verifica dell'età. L'Ufficio di classificazione attingerà alla ricerca condotta per informare i progressi verso un insieme migliore e più efficace di approcci normativi in ​​grado di raggiungere un migliore equilibrio tra i diritti di accesso ai contenuti di un neozelandese, con la necessità di sostenere i giovani e proteggere i bambini . 

Sembra esserci un supporto significativo per l'idea che è necessario raggiungere un migliore equilibrio. L'Ufficio di classificazione ha condotto una ricerca con ragazzi dai 14 ai 17 anni. Ha scoperto che i giovani neozelandesi pensano che dovrebbero esserci limiti all'accesso alla pornografia. I giovani hanno concordato in modo schiacciante (89%) che non va bene che i bambini di età inferiore ai 14 anni guardino la pornografia. Mentre la maggior parte (71%) ritiene che l'accesso di bambini e adolescenti alla pornografia online dovrebbe essere limitato in qualche modo.

In attesa di tale ampia revisione, si sono registrati progressi significativi in ​​altre aree. La campagna di informazione pubblica con "attori porno" ha contribuito ad aumentare la consapevolezza e l'attenzione sui problemi. Le linee guida del curriculum scolastico della Nuova Zelanda sulle relazioni e l'educazione sessuale ora includono informazioni sulla pornografia. L'Ufficio di classificazione della Nuova Zelanda sta attualmente collaborando con il Ministero della Pubblica Istruzione sui materiali di sviluppo professionale per aiutare gli insegnanti ad affrontare l'argomento.

Stampa Friendly, PDF e Email