Le società di carte di credito devono interrompere l'elaborazione dei pagamenti per l'industria della pornografia sfruttatrice

La coalizione internazionale invita le principali società di carte a smettere di lavorare con l'industria del porno

adminaccount888 Ultime notizie

Sostenitori e organizzazioni per la sicurezza dei minori e lo sfruttamento anti-sessuale provenienti da Australia, Belgio, Bolivia, Canada, Danimarca, Inghilterra, India, Irlanda, Liberia, Scozia, Svezia, Uganda e Stati Uniti d'America hanno inviato questa settimana una lettera congiunta al merito le società di elaborazione di carte e pagamenti che richiedono loro di interrompere l'elaborazione dei pagamenti per l'industria della pornografia hardcore, segnando il primo sforzo internazionale per farlo. Leggi la lettera internazionale congiunta qui.

Tra i firmatari c'era il dottor Darryl Mead, amministratore delegato di The Reward Foundation. Darryl ha commentato che “è essenziale che i fornitori di pornografia commerciale operino in modo legale. I principali attori che utilizzano processi di valutazione deboli per l'età o il consenso non dovrebbero essere autorizzati a operare ".

BBC News ha fatto una storia importante con questo invito l'8 maggio 2020.

Violazione dei diritti umani

“Le principali società di carte di credito continuano a fornire infrastrutture all'industria della pornografia sfruttatrice. In qualità di leader internazionali contro lo sfruttamento, chiediamo urgentemente a queste istituzioni finanziarie di interrompere l'elaborazione dei pagamenti e quindi di rifiutare di aiutare le violazioni dei diritti umani ", ha detto Haley McNamara, direttore dell'International Centre on Sexual Exploitation nel Regno Unito, una sussidiaria del National Center on Sexual Exploitation con sede negli Stati Uniti.

"Riteniamo che questa decisione sarebbe in linea con il tuo impegno etico aziendale per l'elaborazione degli acquisti legali e che migliorerà la tua reputazione rifiutando i profitti da violenza sessuale, incesto, traffico sessuale, materiale pedopornografico e altro sfruttamento", ha scritto 14 organizzazioni internazionali in una lettera inviata a: Mastercard, Visa, American Express, Discover, Diners Club International, Epoch Payment Solutions, Maestro Debit Cards, JCB International Credit e PayPal (che in precedenza ha tagliato i legami con Pornhub lo scorso anno, anche se sembra ancora essere utilizzato su altri siti web di pornografia).

"L'industria della pornografia non giudica né verifica il consenso in alcun video sui propri siti, per non parlare dei video live delle webcam", ha continuato McNamara. "Tragicamente, questo ha portato a casi in tutto il mondo di stupro, abusi sessuali su minori, traffico di esseri umani e pornografia condivisa non consensualmente (o 'revenge porn') caricati sui principali siti web di pornografia."

“Inoltre, sappiamo che la pornografia tradizionale sta promuovendo temi di incesto, stupro, razzismo, sesso con i giovani e violenza sessuale contro le donne, che deformano lo sviluppo sessuale e neurologico di molti utenti. È tempo che le aziende tradizionali smettano di sostenere un settore intrinsecamente basato sullo sfruttamento sessuale. " “Nel 2015 Visa e Mastercard hanno giustamente interrotto l'elaborazione dei pagamenti per Backpage.com dopo aver appreso dello sfruttamento che ha facilitato. Chiediamo a tutte le società di carte di credito e di elaborazione dei pagamenti di smettere di aiutare gli abusi e i danni sessuali su tutti i siti Web di pornografia ", ha concluso McNamara.

Giovedin le campagne

Se vuoi far parte di questa campagna per fare pressione sulle società di carte di credito affinché smettano di lavorare con i fornitori di pornografia, puoi farlo con un solo clic. Guarda questo blog di NCOSE con i dettagli.

In un'azione separata, Exodus Cry, un gruppo contro la tratta di esseri umani ha lanciato una petizione su Change.org a Spegni Pornhub e mantieni i suoi dirigenti responsabili per aver aiutato la tratta. Negli ultimi due mesi questa petizione ha attirato 870,000 firme in tutto il mondo. Aggiungi il tuo ora!

Stampa Friendly, PDF e Email

Condividi questo articolo